Privacy Policy

Divorzio a Cuba


Freccia Blu

I principali fondamenti legali del Divorzio in Cuba si possono trovare regolati nel Codice della Famiglia (legge 1289 del 14 febbraio 1975), in particolare nel capitolo sulla
cessazione del matrimonio, che nel suo articolo 43.4 stabilisce che “il vincolo matrimoniale si estingue per sentenza definitiva di divorzio” che contiene articoli che vanno 49 al 64, che sono:

ARTICOLO 49. Il divorzio produrrà lo scoglimento del vincolo matrimoniale ed altri effetti che si stabiliranno in questa sezione.

ARTICOLO 50. Il divorzio può essere ottenuto solo per sentenza del tribunale.

ARTICOLO 51. Si procederà al divorzio di comune accordo tra le parti, o quando il tribunale  conprovi che vi siano cause dalle quali risulta che il matrimonio ha perso il suo significato per i coniugi e per i figli, e quindi anche per la società.

ARTICOLO 52. Resta inteso, ai fini di questa legge che il matrimonio perde il suo significato per i coniugi e per i figli, e quindi anche per la società, quando esistano cause che hanno creato una situazione oggettiva per cui il matrimonio ha cessato di essere o non può più essere in futuro l’unione di un uomo e di una donna che possono adeguatamente esercitare i loro diritti, soddisfare gli obblighi ed il perseguimento delle finalità di cui agli articoli da 24 a 28, compreso (diritti e doveri tra coniugi)

ARTICOLO 53. L’azione di divorzio potrà essere proposta indistintamente da ognuno dei coniugi.

ARTICOLO 54. L’azione di divorzio potrà essere esercitata in qualsiasi momento, fino a quando sussista la situazione che motiva.

ARTICOLO 55. Il divorzio produrrà, tra i coniugi, i seguenti effetti:

  • la cessazione del matrimonio tra loro, dal giorno in cui la sentenza diverrà
    definitiva;
  • la separazione dei beni coniugali previa liquidazione dei beni comuni, che entrerà in vigore in conformità con le norme di cui alla Sezione Cinque del  capitolo II del titolo I, del presente Codice (dello scioglimento e la liquidazione dei beni comuni);
  • la cessazione del diritto di successione tra i coniugi.

ARTICOLO 56. Se i coniugi hanno vissuto insieme per più di un anno o procreato durante il matrimonio, il tribunale, nel decidere il divorzio, concederà una pensione a favore di uno di essi nei seguenti casi:

  • al coniuge che non abbia lavoro retribuito e nessun altro mezzo di sussistenza. Questa pensione avrà carattere provvisorio e sarà pagata dall’altro coniuge per un periodo di sei mesi se non ci sono figli minori sotto la sua cura e custodia, o di un anno, nel caso in cui il beneficiario possa ottenere un lavoro remunerativo;
  • al coniuge che a causa di disabilità, età, malattia o altro impedimento insormontabile sia impossibilitato a lavorare, e sia carente di altri mezzi di sussistenza.  In questo caso la pensione sarà mantenuta finché persista l’impedimento.

ARTICOLO 57. Il tribunale, nella sentenza di divorzio, si pronuncerà sulla patria potestà, stabilendo come regola che entrambi i genitori la conserveranno sui loro figli minori.

Tuttavia, il tribunale potrà decidere la patria potestà a favore del coniuge che a suo giudizio dovrà esercitarla, quando così lo esiga l’interesse dei figli minori, indicando i motivi per i quali si priva all’altro.

Allo stesso modo, il tribunale potrà stabilire, motivandola, la privazione della patria potestà ad entrambi i coniugi, quando questo sia necessario nell’interesse dei figli minori, in questo caso i bambini saranno in affidamento.

ARTICOLO 58. Nella sentenza di divorzio il tribunale stabilirà quale genitore manterrà la custodia e la cura dei figli minori nati dal matrimonio e disporrà misure per garantire che i minori mantengano una corretta comunicazione con il genitore che non ne abbia la custodia e la cura.

Ai fini dell’applicazione delle disposizioni del paragrafo precedente, il tribunale si atterrà alle norme stabilite negli articoli 88, 89 e 90 (della custodia e cura e della comunicazione tra genitori e figli).

ARTICOLO 59. Il sostegno dei figli minori è obbligo per entrambi i genitori, anche quando non abbiano la patria potestà su di loro, o non siano sotto la loro cura e custodia, oppure siano all’interno di un istituto scolastico. Secondo questa regola, il tribunale fisserà nella sentenza di divorzio l’importo della pensione che in ogni caso i genitori che non abbiano la custodia e la cura devono pagare per i loro figli minori.

ARTICOLO 60. Il calcolo delle pensioni per i figli minori si fisserà in relazione ai costi normali degli stessi, e al reddito dei genitori, al fine di stabilire la loro responsabilità in forma proporzionale.

ARTICOLO 61. Le misure previste nella sentenza di divorzio sulle pensioni, patria potestà, custodia, tutela e cura delle comunicazioni, potranno essere modificate in qualsiasi momento quando risultino variare le circostanze di fatto che hanno portato alla loro adozione.

ARTICOLO 62. Nei provvedimenti provvisori da adottare durante lo svolgimento della procedura di divorzio per quanto riguarda la custodia la cura e la comunicazione dei figli,  alimenti per questi e per il coniuge, si osserveranno le regole stabilite in questa Sezione.

Tali misure potranno variare anche durante il processo, se sorgeranno ragioni che le giustifichino.

ARTICOLO 64. La sentenza di divorzio dettata all’estero che sciolga un matrimonio celebrato in accordo con le leggi cubane o di un paese straniero, tra cubani, o tra cubani e stranieri o tra stranieri, avrà validità a Cuba, sempre che tramite la rappresentanza consolare cubana nel paese in cui è stato concesso il divorzio, si certifichi che questa è stata motivata secondo le leggi di quel paese

DOMANDA DI DIVORZIO

Iniziate a procurarvi i documenti seguenti:
Certificato di Matrimonio
da richiedere al Registro del Estado Civil (in Municipio) o al Registro Civil Especial del Ministerio de Justicia (all’Havana)
Costo: 100 CUC più 5 Pesos MN

Certificati di nascita dei figli (se procreati durante il matrimonio)
Costo: 100 CUC più 5 Pesos MN a certificato

1 – Domanda di divorzio da presentare a un TRIBUNAL POPULAR DEL PODER POPULAR

Fac Simile della Domanda:

2 – Se non ci si reca a Cuba per assumere i servizi legali di un avvocato divorzista si potrà divorziare per Procura.

ATTENZIONE: La procura dovrà essere firmata davanti al competente Console di Cuba in Italia.
La nostra Associazione può inviare i documenti al Consolato incluso il pagamento, limitando così ad una sola volta “per firma e ritiro” il vostro viaggio a Milano.

Costo: 150 euro

Si può effettuare il pagamento in quattro modi:

- Tramite Bonifico Bancario sul conto intestato a Associazione Culturale Cubanordest: MPS ag. di via Sorio,39/41 35141 Padova IBAN: IT 20 J 01030 12195 000001288042 SWIFT: PASCITMM
– Mettendo nella busta un Assegno Circolare emesso dalla banca, di 150 euro ed intestato a “Consolato di Cuba” più 35 euro in contanti. Aggiungere 10 euro se non si è associati.
– Mettendo nella busta 185 euro in contanti. Aggiungere 10 euro se non si è associati.
– Tramite PayPal, cliccando sul pulsante giallo “Paga adesso” (in questo caso verrà applicata una piccola maggiorazione per la gestione del pagamento)

Nel caso in cui il coniuge sia d’accordo con il divorzio, anch’egli dovrà fare una procura, con gli stessi costi e modalità.
 
La procura, per avere effetti legali in Cuba, dovrà essere legalizzata presso il  Ministerio de Relaciones Exteriores all’Havana.
Costo della legalizzazione: 105 CUC più 20 Pesos MN

Scarica il Modulo (modulo interattivo che potrai compilare e poi stampare)

Oppure compila il Form sottostante “se non conosci i nomi degli avvocati della Consultoria Jurídica Internacional, te li mettiamo noi”
Clicca su Envia.

Per accedere al servizio è necessario essere associato.


Paga il Servizio



COMPILA IL FORM SOLO SE DEVI ASSOCIARTI O RINNOVARE IL TESSERAMENTO

IL/LA SOTTOSCRITTO/A*:


RESIDENTE A:


NATO/A A:

Giorno Mese Anno Sesso


IN CASO DI RINNOVO PER L'ANNO 2016 INSERIRE IL NUMERO DELLA TESSERA

Dichiaro di aver letto lo Statuto dell'Associazione e di condividerne gli scopi,
(* in caso di adesione da parte di ente/società specificare il nome e indicare il nome del rappresentante)

CHIEDE

- di essere ammesso come Socio dell'Associazione Culturale Cubanordest;
- di ricevere regolare ricevuta del versamento effettuato.

Informa inoltre di aver versato la quota associativa di:

 € 10,00 per l’anno 2016 come socio ordinario
 € 50,00 per l’anno 2016 come socio sostenitore

a mezzo di: pagamento con carta di credito

Giorno Mese Anno

PRIVACY (D.Lgs. 196/2003)

Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati e verranno utilizzati unicamente dall'Associazione per dar corso alla richiesta di adesione e agli adempimenti di legge correlati. I dati saranno utilizzati anche per comunicazioni sociali e resteranno a disposizione per esercitare tutti i diritti previsti dell'art. 7 del citato decreto legislativo. Per nessun motivo tali dati verranno divulgati a terzi senza il necessario consenso Titolare del trattamento dei dati raccolti è: rappresentante legale pro tempore Associazione Culturale Cubanordest.

Accetto

Ti ricordiamo che dovrai andare al Consolato per apporre la tua firma e ritirare la procura.



COMPARECIENTE/CONVENUTO:

El/Il: Mes/Mese: Año/Anno:





APODERADO/PROCURATORE
Abogados de/Avvocati della Consultoria Jurídica Internacional, de:










Si usted no sabe los nombres de los Abogados, los pones nosotros/Se non conosci i nomi degli Avvocati, te li mettiamo noi

DATOS DEL CÓNYUGE/DATI DEL CONIUGE:

El/Il: Mes: Año:




Residencia en Italia/Residenza in Italia:


Residencia en Cuba/Residenza in Cuba:

DATOS/DATI DEL MATRIMONIO:

Fecha/Data - Dia/Giorno: Mes/Mese: Año-Anno:

Provincia:

OTROS DATOS (si se poseen)/ALTRI DATI (se si possiedono):


De existir bienes comunes describirlos y expresar la manera en que se distribuirán luego de disolverse el vínculo matrimonial

Se esistono beni in comune, descriverli e spiegare la maniera con cui saranno distribuiti:

TESTIGOS/TESTIMONI:
PRIMER TESTIGO/PRIMO TESTIMONE:



SEGUNDO TESTIGO/SECONDO TESTIMONE:




Dia/Giorno Mes/Mese Año/Anno

Comunicar otras peticiones:

Tenga en cuenta que la información proporcionada será estrictamente confidencial y sólo será utilizada para responder a las peticiones de la Asociación de la adhesión y las obligaciones legales relacionadas. Los datos también se utilizarán para las comunicaciones corporativas y permanecerán a disposición de ejercer todos los derechos previstos en el art. 7 del decreto legislativo. Bajo ninguna circunstancia se debe revelar esta información a terceros sin el consentimiento necesario. Titular de los datos recogidos es: el representante legal pro tempore Asociación Cultural Cubanordest.

Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati e verranno utilizzati unicamente dall'Associazione per dar corso alla richiesta di adesione e agli adempimenti di legge correlati. I dati saranno utilizzati anche per comunicazioni sociali e resteranno a disposizione per esercitare tutti i diritti previsti dell'art. 7 del citato decreto legislativo. Per nessun motivo tali dati verranno divulgati a terzi senza il necessario consenso Titolare del trattamento dei dati raccolti è: rappresentante legale pro tempore Associazione Culturale Cubanordest.


3 – DIVORZIO per Giusta Causa con il consenso di entrambe le parti: (con allanamiento)

Per i processi di divorzio giudiziale ottenuti attraverso il consenso di entrambe le parti, occorre che ambedue i coniugi conferiscano procura a favore degli Avvocati della Consultorìa Jurìdica Internacional affinchè li rappresentino davanti al Tribunale competente, uno per la presentazione della domanda giudiziale e l’altro per esprimere il consenso al divorzio.

Il costo per il richiedente Italiano o Cubano residente in Italia sarà di 500 CUC
Il costo per il convenuto Italiano o Cubano residente in Italia sarà di 150 CUC
nel caso il convenuto sia residente a Cuba il costo sarà di 30 Pesos MN

Il Tribunale in questo caso emette sentenza prescindendo dalla presentazione di prove. Nel caso che esistano figli minorenni nati in costanza di matrimonio occorrerà che gli accordi dei coniugi in relazione alle misure riguardanti i figli siano presenti nella procura.

4 – Divorzio per Giusta Causa senza consenso del convenuto: (en rebeldía o con oposición)

Per questo tipo di processo è necessario notificare al convenuto la domanda di divorzio nella sua residenza, effettuata la notifica, nel caso in cui la parte convenuta non si costituisca entro il termine legale per opporsi alla domanda, il Tribunale dichiara la contumacia e continua il processo in sua assenza. In tale circostanza il Tribunale richiede la presentazione di prove testimoniali.

Il costo per il richiedente Italiano o Cubano residente in Italia sarà di 800 CUC
Il costo per il richiedente Italiano o Cubano residente a Cuba sarà di 80 Pesos MN

A questo, si aggiungeranno i costi dei bolli:

1 marca da bollo per la domanda di divorzio del valore di 10 Pesos MN
1 marca da bollo per la procura del valore di 10 Pesos MN
Per ogni Certificato di Divorzio richiesto da cittadino Italiano o Cubano residente in Italia, 1 marca da bollo del valore di 10 CUC
Per ogni Certificato di Divorzio richiesto da cittadino Italiano o Cubano residente a Cuba, 1 marca da bollo del valore di 5 Pesos MN

Consultoría Jurídica Internacional:
Calle 16 No. 314 e/ 3ra y 5ta Miramar, Cuba, Playa, Ciudad Habana
Telefono: 0053 204-2490/204-2697/204-2861/204-1368/204-2437
Fax: 0053 204-2303/204-9469
E-mail: cji@cjicm.co.cu
Sitio WEB: http://www.cji.co.cu/inicio.asp

5 – Legalizzazione del Certificato di Divorzio

Per dare validità in Italia al Certificato di Divorzio, dovrà essere legalizzato al MINREX che si trova in Calle H dentro 5 y Calzada – Vedado.

Costo della legalizzazione: 105 CUC più 40 Pesos MN

Bisogna poi tradurre il documento legalizzato, la traduzione va fatta all’ufficio ESTI (Equipo de Servicios Traductores y Interpretes) che si trova in Calle 11 dentro D y E.

Costo della traduzione: 15 pesos MN.

In fine il documento va legalizzato presso la Ambasciata di Italia, uffici consolari sportello legalizzazioni.

Scaricare il Modulo
(modulo interattivo che potrai compilare e poi stampare)

Viene rilasciata la copia dei documenti, con un timbro dichiarante che l’originale è stato consegnato ad uso trascrizione in Italia.

Costo legalizzazione e trascrizione: 9 euro

I tempi per ottenere la sentanza di divorzio, variano a seconda del tipo di richiesta (con allanamiento, en rebeldía o con oposición) e l’ottenimento dei vari certificati (legalizzazioni ecc).
Il tempo minore è previsto per la richiesta (con allanamiento), che prevede circa 45 giorni.

This blog is monetized using Are-PayPal WP Plugin